Grotte di Pasturo

Grotte di Pasturo

Immerso nel verde della Valsassina, ai piedi della Grigna, s’immerge lo stabilimento di Pasturo. Secondo la tradizione Mauri, le forme di taleggio vengono stagionate nelle grotte naturali dette “casere”.

La stagionatura in grotta

Il sistema d’aerazione naturale della montagna rende l’ambiente perfetto per la stagionatura.
Una serie di profonde fessure nella roccia collega tra loro le grotte determinando la circolazione di particolari correnti d’aria umida, dall’alto verso il basso, che garantiscono la temperatura ideale in ogni stagione.

Tali caratteristiche ambientali non sono riproducibili artificialmente, per questo i prodotti Mauri stagionati in grotta  sono inimitabili e riescono a soddisfare i gusti di una clientela internazionale.

A seguito di ricerche e indagini di mercato Mauri ha recentemente spostato dalla sede di Novara a quella di Pasturo anche parte della stagionatura del Gorgonzola (oltre 15.000 forme).

La baita per le degustazioni

Un’antica baita elegantemente ristrutturata, oggi foresteria, accoglie i nostri visitatori in uno scenario paesaggistico mozzafiato dove ci si può attardare in deliziose e raffinate degustazioni.